amici affezzionati.

Le mie ricette possono essere prelevate e postate in altri siti, avendo la gentilezza di citare la fonte,e cioe' il mio blog.Grazie.

22 aprile 2009

Cavatieddi con rucola

I cavatieddi sono degli gnocchetti di pasta che nella mia cittadina si usa farli a carnevale con un ragu' di carne di maiale,abbastanza grasso ........ma e' la tradizione che lo richiede!!!!Poi naturalmente nessuno impedisce di farli quando se ne ha voglia,e cosi ecco che oggi mi sono messa all'opera!Avevo comprato una vaschetta di rucola,italianissima,e dato che io ne vado matta ho deciso di usarla per il sughetto. Per prima cosa ,naturalmente ,ho preparato la pasta,molto semplice,con acqua e farina(io ho usato 500 gr di farina) e dopo averla impastata per bene ho fatto una palla e l'ho fatta riposare avvolta nella pellicola per 30 min.Poi L'ho tagliato in 4 ,e ho fatto 4 sfoglie (vengono piccole)di circa mezzo centimetro di spessore e le ho tagliato a strisce dalla larghezza della forchetta e alla fine a piccoli pezzi come si vede dalla foto. Poi ho preso ogni pezzetto e l'ho incavata con le dita ,facendolo scivolare sulla forchetta per dare la forma rigata.Fatti tutti i cavatieddi ,coprirli con un tovagliolo.E ora ecco come ho preparato il sughetto (nel frattempo mettere l'acqua a bollire per la pasta):
  • ho fatto rosolare in una padella antiaderente con olio d'oliva un grosso cipollotto con 1 spicchio d'aglio a lamelle.Poi ho aggiunto 50 gr di pancetta a pezzettini ,ho unito la polpa a pezzi di 3 grossi pomodori senza la buccia e 1 patata bollita fatta anche a piccoli dadini.Ho aggiustato di sale,ho pepato e ho aggiunto un po' d'acqua calda coprendo e facendo cuocere per 10 min a fuoco dolce.Dopo 5 minuti aggiungere la rucola( circa 80 gr) sminuzzata grossolanamente.
  • Nel frattempo versare la pasta nell'acqua bollente e salare ,e non appena i cavatieddi vengono a galla scolarli bene e versarli nella padella del sugo mescolando bene .Servirli con del pecorino grattugiato e a piacere un po' di rucola fresca sminuzzata sopra.

21 aprile 2009

Caffe' e ....... risate!

Barzelletta carina di Antonella : Un signore va dal medico e appare disperato: - Dottore, lei mi deve aiutare. Deve sapere che io sono sposato da trent'anni e ho sempre vissuto felice con mia moglie. Senonché, alcuni giorni fa, non sentendomi bene, sono tornato prima del solito a casa e ho trovato mia moglie a letto con un uomo. A questo punto mi sono lanciato verso il comodino per prendere la pistola ma mia moglie si è buttata ai piedi e mi fa: "Gennaro, ti prego, vai al bar, prendi un caffè, vedrai che ti passerà!". Ed io ho seguito il suo consiglio. Il medico guarda il paziente e sta per intervenire quando lui prosegue: - Abbia un po' di pazienza perché la storia non è finita. Insospettito, qualche giorno dopo, sono uscito volontariamente prima dall'ufficio e, tornato a casa, trovo mia moglie a letto con un altro uomo. Infuriato mi sono lanciato verso il comdoino, ho aperto il cassetto ma mia moglie si è nuovamente gettata ai miei piedi dicendo: "Gennaro, non lo fare. Hai due figli. Vai al bar. prendi un caffè e vedrai che ti passerà!". Io ho seguito nuovamente il suo consiglio ma il giorno dopo non sono andato in ufficio. Mi sono appostato e ad una certa ora ho visto entrare un uomo a casa mia. Ho aspettato qualche minuto e poi sono rientrato. Ebbene mia moglie era a letto con questo uomo. Allora non ci ho più visto. Mi sono avvicinato al comodino, ho aperto il cassetto, ho fatto per prendere la pistola ma mia moglie si è buttata piangente ai miei piedi dicendomi: "Non lo fare, Gennaro, abbiamo due figli. Vai al bar, prendi un caffè, vedrai che ti passerà!". A questo punto il dottore, seccato, interrompe il cliente per dirgli: - Guardi signore... da me può avere tutta la solidarietà come uomo e come marito ma, mi dica, in veste di medico, da me cosa vuole? E l'uomo: - Vorrei sapere... non è che tutti questi caffè mi faranno male?

19 aprile 2009

Patate in insalata

L'insalata di patate che vi posto oggi e' la ricetta classica Tedesca ,semplice e saporita.(la foto non e' proprio delle migliori.....ma non c'e' la faccio a fotografare bene!) Si fanno bollire le patate in acqua salata che devono essere quasi uguali di dimensione,per avere una cottura omogenea(fare la prova cottura con una forchetta),e dopo che si sono raffreddate per bene si pelano e si tagliano a pezzetti non troppo grandi.Ora si prepara il condimento:Si prepara, a seconda della quantita', del brodo di dadi(per 1 kg di patate circa 250 ml di brodo) caldo e si aggiunge 1/2 cucchiaio abbondante di senape(meglio se Tedesca, tanto si trova ormai dappertutto)facendola sciogliere per bene con un frustino,versarlo sulle patate e mescolare bene .Si affetta 1 grossa cipolla a fettine sottili,si fa' rosolare in olio d'oliva(tanto quanto ne serve per condire le patate)a fuoco medio fino a che non si sia dorata per bene(deve diventare un po bruna ,ma attente a non bruciarla o sa' di amaro) ,e ancora calda aggiungere alle patate,mescolare per bene il tutto che deve risultare abbastanza umido ,si aggiusta di sale ,si versa un po' d'aceto ( a piacere,ma non troppa!) e si lascia a riposare per una decina di minuti.E cosi ' e' pronta!!!Io poi ho delle varianti personali che la rendono ancora piu' buona e cioe':
  • del prezzemolo tritato fine che faccio rosolare con la cipolla ,
  • qualche cetriolino sott'aceto a fettine , 
  • delle olive farcite a fettine,
  • alcuni capperini,
  • una abbondante spolverata  di origano
  • dadini piccolissimi di pancetta tostata senza olio.

Buon Appetito!!!

Pollo aromatico

Oggi cosce di pollo in casseruola! Non volevo farle con le solite patate(anche se buone!)al forno e cosi ecco come le ho preparate:
  • ho spalmato le cosce di pollo con della senape(dopo aver fatto delle incisioni sui due lati delle cosce)e fatto riposare in frigo tutta la notte(o almeno un paio d'ore).Poi ho fatto rosolare del porro con una cipolla in olio d'oliva,ho aggiunto il pollo,fatto dorare per bene da tutti i lati,spruzzato con un bicchiere di vodka(o del vino bianco o anche birra,a piacere),salato e dopo che il tutto e' evaporato ho aggiunto 3 pomodori a pezzetti,una costola di sedano e uno spicchio d'aglio tritati,alcune foglie di salvia e rametti di rosmarino anch'essi tritati,un pizzico di peperoncino.Ho aggiunto un bicchiere d'acqua calda e fatto cuocere coperto per circa 40 min.a fuoco dolce.Alla fine ho tolto il coperchio,alzato la fiamma per far evaporare bene,controllato di sale e aggiunto un bel cucchiaio di prezzemolo tritato......ed ecco che e' pronto per essere gustato!Buon Appetito!

17 aprile 2009

torta a limone

torta al limone
  • ingredienti:6 uova
  • 400 gr. zucchero
  • 400 gr. farina per dolci
  • 150 gr. olio di semi
  • 120 gr. succo di limoni (rigorosamente non trattati e raccolti freschi)
  • 1 bustina pane angeli
per la crema:
  • 120 gr. acqua
  • 30 gr. burro
  • 30 gr. amido di mais
  • 150 gr. zucchero
  • la buccia di due limoni rigorosamente non trattati e freschi appena raccolti possibilmente
  • il succo di due limoni
per decorare zucchero a velo o anche fettine di limone sottili
procedimento
sbattere forte le uova con lo zucchero fino a rendere l'impasto spumoso, aggiungere gli altri ingredienti e frullare ancora alla fine aggiungere il lievito usare una teglia di 30 m. di diamentro cuocere a forno caldo a 180° per la cottura fare la prova dello stecchetto asciutto
per la crema
mescolare gli ingredienti e mettere a cuocere sul fuoco sempre mescolando fino a che non addensa farcire la torta è molto soffice ma volendo si può inzuppare un pò con limoncello cospargere con zucchero a velo o a piacimento con fettine di limone caramellate

13 aprile 2009

Pastizzetti(Pasticcini)siciliani

Da noi per la Pasquetta si fanno tante cose con la pasta del pane,fra questi anche i "pastizzetti",che sono dei fagottini ripieni di carne e riso. Dato che siamo in tanti ,ho fatto una dose naturalmente magnum,ho impastato 1,500 kg di farina come per fare il pane e fatta lievitare.Per il ripieno ho preso 1 kg di carne macinata mista,mischiata con 250 gr di riso che ho fatto cuocere per 15 min in acqua salata,3 cucchiai colmi di prezzemolo tritato,aglio tritato a piacere,sale e pepe q.b.,3-4 uova,2-3 cucchiai di pecorino grattugiato(o altro formaggio a piacere).Deve risultare un impasto morbido,come quello delle polpette.Poi si tira la sfoglia ,non troppo sottile, e si ritagliano dei dischi di circa 10 cm,si sistema al centro un po'di ripienoe si formano dei fagottini,ne vengono con questa dose piu' di 200!!! Poi in forno a 180 gradi fino a che non saranno belli dorati .Sono ottimi caldi,ma anche freddi (per la gita della Pasquetta) o riscaldati pochi minuti al forno o per pochi secondi al microonde

11 aprile 2009

Rustico morbido

Ricetta fatta dalla mia amica Nadia,buona per la Pasquetta.
  • 3 uova intere
  • 500gr.di farina
  • un bicchiere di plastica di olio di semi
  • 300 g latte intero
  • 150 g Auricchio o provolone semipiccante
  • 150 g salame napoletano tagliato grosso
  • 100 g formaggio romano grattugiato (o parmigiano o grana)
  • 1 cubetto lievito di birra
  • pepe q.b.
  • sale q.b.
  • Preparazione:tritare finemente nel mixer il salame e a parte il formaggio (io non avevo voglia di sporcare anche il mixer e ho tagliato cubettini piccoli con il coltello) poi fare la fontana con la farina e al centro sciogliere il lievito con un pò di acqua tiepida (io ho fatto il lievito naturale ed ho usato quello) cominciare ad impastare ed unire le uova, l'olio, il latte, infine unire anche il salame e il formaggio.Salate e pepate l'impasto si presenterà morbido e appicicaticcio, va bene così. Oleare e infarinare uno stampo per ciambella versare l'impasto e lasciar lievitare. infornare in forno caldo a 180 gradi per 35 minuti circa!! Fatelo un un pò raffreddare e sformate!!!
_________________

05 aprile 2009

Penne ai sapori dell'orto

Avevo una melanzana,un peperone rosso e una zucchina e volevo fare un sughetto leggero per le mie penne.E il tutto e' riuscito perfettamente,tanto che mio figlio ,con moglie e nipotina che abitano sopra di me,si sono autoinvitati a pranzo,tanto era stuzzicante l'odorino....a detta loro!!!
  • Ed ecco come ho preparato le mie penne:ho tagliato a fettine e poi a bastoncini la melanzana,cosparsa di sale e messa a scolare in uno scolapasta per una decina di minuti.Nel frattempo ho tagliato la zucchina a dadini grossolani, spellato il peperone con il pelapatate e tagliato anche lui a dadini .Poi ho asciugato la melanzana con carta da cucina ,l'ho fritta in olio caldo e messa a perdere l'unto in un piatto con carta da cucina.Ho tritato uno spicchio d'aglio e un cipollotto,li ho fatti rosolare in una padella, abbastanza grande da poter contenere anche la pasta, in olio d'oliva,ho aggiunto 3 filetti d'acciuga a pezzettini e fatto rosolare il tutto.Ho aggiunto i dadini di peperone e zucchina,salato un po',aggiunto un po' d'acqua e fatto cuocere per circa 10 minuti.Nel frattempo ho lessato la pasta(400 gr),scolata al dente ,versata nella padella delle verdure,ho aggiunto le melanzane,un po' di peperoncino,origano e mescolato per bene per un paio di minuti.Alla fine ho versato sopra del basilico spezzettato e servita bella calda,insieme a del pecorino grattugiato.Non e' rimasta nemmeno una pennetta nella padella..........e mi hanno chiesto di farla piu' spesso,ora che viene il bel tempo si ha voglia di freschezza!!!!!!

Timballo di tagliatelle e melanzane.

  • Ingredienti:(per 4 persone)
  • 250 gr.di tagliatelle fresche
  • 1 scatoletta di tonno sott'olio
  • 1 cucchiaio di capperi
  • 100 gr di olive nere snocciolate
  • 300gr di polpa di pomodoro
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 piccole melanzane oblunghe
  • 3 cucchiai di farina
  • 4 rametti di prezzemolo
  • olio d'oliva
  • sale,pepe
  • preparazione:lavate le melanzane e tafliatele a fettine rotonde sottili;infarinatele e friggetele in abbondante olio caldo e scolatele su carta assorbente da cucina.Rivestite il fondo e i bordi di 4 stampini individuali a pareti alti e lisce con 3 quarti delle melanzane.Tagliate le olive a pezzettini.Scaldate alcuni cucchiai di olio in un tegame con lo spicchio d'aglio diviso a meta'(verra poi tolto),unite la polpa di pomodoro,cuocete alcuni minuti,poi aggiungete il tonno sminuzzato con una forchetta,i capperi,e le olive.Pepate e cuocete a fuoco dolce per 10-15 min.Alla fine unite il prezzemolo tritato.Cuocete le tagliatelle,scolatele al dente e conditele con il sugo preparato(meno 4 cucchiai).Formate 4 nidi di pasta ,aiutandovi con una forchetta ,e sistemateli negli stampini rivestiti di melanzane.Coprite con le melanzane rimaste e passare in forno caldo a 200 gradi per 4-5 min.Sformate i timballini sui piatti e versarte sopra un cucchiaio del sugo messo da parte.

Agnello alla Re Sole

(foto:La buona cucina) Questa ricetta(che faro' a Pasqua) e' molto buona e davvero degna di un giorno speciale come puo' essere la Pasqua!!!Io l'ho fatta la prima volta quando avevo 17 anni(a casa mia cucinavo sempre io!),ed era la prima volta che mangiavo l'agnello!!Devo dire che e' piaciuta subito,anche a mio marito(allora fidanzato) e suoceri,tanto che ho conservato gelosamente la ricetta per deliziarci ancora !!!!Ora ve la posto,cosi' come e' nella ricetta originale.
  • Ingredienti:1,500 kg di agnello,150 gr di pancetta a fette,2 cipolle,aglio,1 rametto di rosmarino e 1 di salvia,1 bicchiere d'olio di oliva,1 tazza di pomodoro passato,sale,pepe,1 pizzico di curry o di peperoncino rosso in polvere(io uso il peperoncino),50 gr di pinoli,50 gr di uvetta(io non la uso)
  • preparazione:tagliare a tocchetti la carne di agnello e disporla in una padella a bordi alti.Coprire la carne con le fette di pancetta.Tritare finemente le cipolle,qualche spicchio d'aglio,e le foglie di rosmarino e salvia e spargere il tutto sopra la pancetta;poiu irrorare con l'olio.Lasciare in infusione per almeno 12 ore.Trascorso il tempo,mescolate,aggiungete il pomodoro passato,salate e pepate.Ora iniziate a cuocere a fiamma bassa,mescolando di tanto in tanto.Dopo 1 ora,cospargere a piacere di curry o peperoncino .Fate quindi cuocere ancora 1 ora ,mescolando spesso e mantenendo la fiamma moderata:la carne deve cuocere senza rosolare troppo.Nel frattempo mettere a bagno l'uvetta e i pinoli;quando saranno ammollati uniteli alla carne.Servite caldo

03 aprile 2009

Filetto di pesce gratinato

Devo ammettere che questo filetto gratinato e' piaciuto moltissimo ,e che ne siamo veramente ghiotti!!!La ricetta e' puramente creata da me,quindi le dosi sono ad occhio.
  • Ho preso del filetto di pesce(circa 250 gr a persona),e lo ho spruzzato di succo di limone.Poi ho preso del pane tostato(diciamo 1 fetta per filetto),messo nel mixer insieme al prezzemolo,capperi,origano e timo ,aglio,e frullato il tutto per pochi secondi.Ho messo il tutto in una ciotola,ho salato ,pepato e unito un uovo e mpastato il tutto per bene.Poi ho salato un po'i filetti ,messi in una teglia unta d'olio uno accanto all'altro,e sopra ho messo l'impasto premendolo con le mani per farlo aderire bene al pesce.Poi un giro d'olio d'oliva sopra e infornato a 180 gradi per una ventina di minuti,nella parte bassa del forno.Se si asciuga troppo il fondo versare un po' di brodo di dadi(o mezzo bicchiere di vino bianco).Noterete che il mio filetto ha una forma quadrata,perche' io ho usato(qua' non si ha tanta scelta!) quelli congelati.Servito con del riso e' un ottimo piatto unico!!!

02 aprile 2009

dolcetti speciali

DOLCETTI SPECIALI Ingredienti:
  • 125 gr. margarina
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 250 gr. farina
  • 1 uovo e un tuorlo
  • 1/2 bustina di Pane Angeli
  • impastare il tutto, foderare la placca del forno con la carta da forno formare delle palline con l'impasto ,passatele nelle gocce di cioccolata e infornare a 180° per quindici minuti .spolverare di zucchero a velo.

bocconotti dolci tipici di Pasqua calabresi

vi posto la ricetta dei bocconotti per Pasqua
  • ingredienti:un chilo di farina
  • gr. 400 di zucchero
  • gr. 300 di strutto
  • 6 uova mezza
  • bustina lievito bertolini
  • per il ripieno: marmellata o nutella,e se volete in quelli ripieni di marmellata potete aggiungere qualche noce o mandorla spezzettata.
  • procediment0:impastare il tutto, prendere gli stampini di alluminio li ungete un pò, li foderate con la pasta al centro versate un cucchiaino del ripieno lo ricoprite con uno strato di pasta e poi in forno caldo a 180/200°.spolverizzate di zucchero a velo e buon appetito!!!!!Chiusi in un contenitore ermetico conservano la loro fraganza.